spaziatore

Chi è Walter Pierpaoli?

spaziatore
spaziatore

Dr. Walter Pierpaoli,  M.D., Ph.D.

Walter Pierpaoli è nato nel 1934 a Milano. Si è laureato con pieni voti in Medicina e Chirurgia nel 1960. Dopo una specializzazione in Cardiologia ed un periodo come Assistente Ospedaliero e di attività pratica (Studio Medico), ha insegnato come Assistente presso l’Istituto di Patologia Generale dell’Università di Milano, conducendo ricerche di biofisica (effetto fotodinamico) e usufruendo di una borsa di studio dell’Atomic Energy Commission degli Stati Uniti. 

È stato poi chiamato nel 1963 al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) come Ricercatore a Contratto e quindi, fino al 1969, come Direttore di Laboratorio del Centro per lo Studio della Patologia Cellulare. Nel 1966 è entrato come visiting scientist all’Istituto di Ricerca Medica di Davos-Platz, Svizzera. Sempre nel 1969 ha conseguito la Libera Docenza in Immunologia (corrispondente al Dottorato di Ricerca o Ph.D. negli altri Paesi).

Gruppo di ricerca a DavosDate le dimissioni dal CNR nel 1969 per incompatibilità ambientale, rimase all’Istituto di Davos fino alla fine del 1976, per complessivi dieci anni, dedicandosi intensamente alle ricerche di psico-neuro-endocrino-immunologia, (PNEI) scienza medica integrativa da lui fondata con altri ricercatori ed ora chiamata anche Neuro-Immuno-Modulazione (NIM).

Dal 1977 al 1980 ha lavorato con un suo gruppo autonomo presso l’Istituto di Anatomia dell’Università di Zurigo. In seguito, avvalendosi di una decennale collaborazione con l’Istituto Choay di Parigi, nel 1980 ha costituito a Zurigo un Istituto di Ricerca Biomedica Integrativa e una Fondazione per la Ricerca Biomedica di Base (ora FONDAZIONE INTERBION)  trasferita nel Canton Ticino, Svizzera, di cui è Presidente dal 1980.

Ha diretto le sue ricerche dal 1988 al 2008, appoggiandosi ai propri laboratori nel ricostituito Jean Choay Institute for Neuroimmunomodulation a Quartino-Magadino in Svizzera (1988-1993) e dal 1997 al 2008 a Riva San Vitale, sempre in Svizzera.

Walter Pierpaoli organizza le notissime Conferenze di Stromboli sul Cancro e l’Invecchiamento che si sono svolte nel 1987, 1990, 1993, 2005 e 2010, 2016. I volumi delle Conferenze di Stromboli, pubblicati dalla New York Academy of Sciences, sono stati i più venduti nella storia della più gloriosa e antica società scientifica degli USA.

Pierpaoli ha promosso per primo da molti anni gli studi medici interdisciplinari chiamati ora  PNEI (Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia o anche “Neuroimmunomodulazione”, ai quali si dedicano ora migliaia di ricercatori. Ha ideato, sulla base delle sue ricerche originali, interventi contro tutte le malattie degenerative dell’invecchiamento e ha condotto per molti anni a Seattle, negli Stati Uniti, con un gruppo di ricercatori presso il notissimo Fred Hutchinson Cancer Research Center, ricerche iniziate nel 1978 e basate su un nuovo metodo di trapianti che permette di modificare il sistema immunitario e di evitare il rigetto degli organi. Tale progetto, che era protetto da brevetti mondiali, era in una fase avanzatissima di sviluppo e si prevedevano i primi interventi clinici in patologie diffusissime, fra le quali il diabete e il cancro. Eventi tragici di natura politica  ne hanno impedito le applicazioni cliniche finali.

Pierpaoli ha pubblicato oltre 140 lavori scientifici sperimentali, pubblicati sulle migliori riviste scientifiche internazionali come Nature, (7 articoli), Journal of the National Cancer Institute - Usa, Proceedings of the National Academy of Sciences - Usa e molti altri. Ha ricevuto fondi per la sua ricerca dal National Cancer Institute, Bethesda, USA.

Dal 1995, le scoperte del Prof. Pierpaoli sono state applicate da lui stesso  a molte migliaia di pazienti sofferenti delle più svariate malattie,  sull’onda e la spinta della pubblicazione del New York Times bestseller “The Melatonin Miracle” tradotto in 17 lingue, che descrive come la ghiandola pineale controlli strettamente le fasi della nostra vita e l’invecchiamento, e come sia possibile interferire con il decadimento organico globale attraverso il mantenimento delle funzioni giovanili della pineale mediante somministrazione di melatonina notturna,  formulata nel 1987 da Pierpaoli  in modo che sia in grado di impedire la produzione notturna da parte della ghiandola pineale  e quindi “mettendo a riposo” la ghiandola stessa. Le evidenze sperimentali ottenute sono drammaticamente chiare.

Dal 2014 Pierpaoli ha costituito a Fano, nelle Marche una Scuola Medica, con Corsi annuali di insegnamento del percorso di Risincronizzazione Inter-ormonale che conduce ad un riassetto endocrino e immunitario nella patologie più svariate ed a una inversione del processo di invecchiamento metabolico. Ha inoltre compilato un Manuale di Medicina disponibile nelle lingue italiana, inglese e portoghese.

Ha inoltre pubblicato in Italia con Morlacchi Editore alcuni libri divulgativi: “La chiave della vita” – “L’orologio della vita” – “L’uomo senza età” – “I pazienti felici”.

Si sta infine realizzando  il suo agognato Progetto, in gestione da oltre 20 anni, di un primo prototipo di un Borgo della Salute.


I libri disponibili scritti da Walter Pierpaoli sono acquistabili seguendo questo link

spaziatore

Disclaimer: Le informazioni qui presenti riguardano rigorosamente il parere del prof. Walter Pierpaoli ed hanno uno scopo informativo ed educativo. Le informazioni presenti intendono supportare, e non sostituire, la relazione esistente tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento, e in nessun caso possono costituire una diagnosi o intendersi sostitutive di una visita medica. Il prof. Pierpaoli non si assume responsabilità per eventuali conseguenze sanitarie di qualsiasi persona che legga e segua le informazioni contenute in questo sito. Tutti i lettori di questo contenuto, specialmente quelli che assumono farmaci da prescrizione o over-the-counter, devono consultare i loro medici prima di iniziare qualsiasi programma nutrizionale, supplementare o di stile di vita. I contenuti qui presenti sono conformi alle linee guida inerenti l’applicazione degli artt. 55, 56, 57 del nuovo Codice di Deontologia Medica e sono rivolti a pubblico generico.